Protagonismo civico

Piccoli gesti, fatti con amore, con la voglia di dare, di condividere, di ritrovare bellezza, di restituire decoro. Tanti cittadini di buona volontà che dimostrano di amare la città e di volerne essere protagonisti, in modo attivo. Tutti insieme realizzano il protagonismo civico. Sembra un concetto difficile, ma non lo è, perché nasce dalla spontaneità e dall’iniziativa di ciascuno.

L’ha inventato l’amministrazione Firetto? Certamente no!

Eppure nel passato chi aveva osato ripulire una villetta era stato perfino denunciato.

La nostra rivoluzione è stata semplice in questo caso. Abbiamo costituito un ufficio del protagonismo civico al quale ogni cittadino ha fatto confluire la propria iniziativa, che, autorizzata dall’amministrazione, è stata realizzata.

Risultato? Una città più bella, più partecipata, più viva.

Ad elencare ogni idea di protagonismo civico avviata in città si rischia di far torto a qualcuno. Difficile ricordarle tutte. Ne citiamo solo alcune. I lavori di sistemazione della piazzetta Maria Alaimo ad opera di un privato cittadino che ha riqualificato con proprie risorse lo slargo di fronte la via Neve, creando una mini area di sosta con aiuole e sedili. Al termine dei lavori il Comune ha proveduto alla collocazione del Dandelion, l’opera in bronzo donata alla città dall’artista moscovita Gregory Pototsky e dall’Università Statale di Mosca. A Villa Bonfiglio il mini parco giochi dei bimbi voluto dall’ “Associazione Principi e Principesse” di Cristina D’Alessandro.

Purtroppo poi vandalizzato.

Ci piace ricordare i ragazzi di “Viva la gente”, 112 ragazzi di ogni parte del mondo che hanno animato alcune frazioni di Villaseta, San Leone, Fontanelle e Villaggio Mosè, pennelli alla mano, per eliminare alcuni graffiti dai muri delle case di Villaseta e pulire la spiaggia di San Leone. Hanno sistemato aiuole, pulito i parchi della comunità, raccolto spazzatura per le strade e le spiagge, in collaborazione con diverse associazioni, quali T.T.T. (Tierra Techo Trabajo) e il Comitato di Quartiere “Fontanelle Insieme”..

Tra i protagonisti civici più attivi il direttore dell’Accademia di Belle Arti Alfredo Prado. Dopo aver “abbellito” il centro e il Viale della Vittoria, anche grazie ad alcuni cittadini e a esercizi commerciali della zona, ha apposto dei posacenere” decorativi in ceramica che, oltre a offrire un servizio a coloro che “educatamente” intendono usufruirne, rendono più bella e accogliente la città. Ad essere resa più bella la nuova inferriata posta lungo la pista ciclabile di Viale delle Dune a San Leone. Pigne in ceramica smaltata in blu e vasi campeggiano sui pilastri della ringhiera con affaccio sul mare. Ogni pigna e vaso è stato acquistato da cittadini che amano Agrigento. Ma non solo. Anche un gruppo di cittadini ed imprenditori locali hanno confermato che attraverso il protagonismo civico si assicurano risultati che per una Amministrazione non è scontato poter perseguire ordinariamente.

Obiettivo concordato con l’Amministrazione comunale, quello di ripristinare il verde alla piazza Cavour restituendo a nuova vita le grandi fioriere e gli spazi circostanti che abbelliscono una zona sempre particolarmente frequentata.

E poi ancora uno spazio giochi per bambini autistici. L’opera di protagonismo civico è stata realizzata dall’Associazione “I tammura di Girgenti” con la collaborazione dell’Associazione Sfida di Antonella Capraro.

E’ stato il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto a voler ringraziare personalmente i protagonisti di questo meraviglioso gesto che ha visto ridare nuova vita alla Villa Beppe Montana.

Ripulite alcune vie del centro storico con l’associazione Retake.

Volontari composti da comuni cittadini, dal sindaco Firetto e dagli assessori comunali Riolo, Battaglia e Biondi, si sono messi a lavoro per ripulire la scalinata San Domenico. Presente anche il movimento “Agrigento Punto e a Capo” con gli attivisti Mario Aversa e Giuseppe Falzone.

L’obiettivo di Retake Agrigento è volto al miglioramento della qualità e del decoro urbano della città, con particolare riferimento alla tutela dell’ambiente, tramite azioni volte alla riduzione del degrado e all’innalzamento del senso civico dei cittadini e dei turisti, attraverso l’aiuto di volontari (retaker), nel rispetto dell’ordinamento e delle norme di legge, in un percorso di condivisa collaborazione tra cittadini, Comune, Sovrintendenza, Forze dell’ordine e altri soggetti.

Ancora un nuovo intervento di protagonismo civico ad Agrigento a cura dell’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” diretta dal professore Alfredo Prado.

Dopo la sollecitazione di Giuseppe Falzone, del movimento civico “Agrigento Punto e a Capo”, si è dato nuovo decoro al monumento a Don Bosco collocato nel 1997 in Piazza Bibbirria ed oggi denominata “Belvedere Don Bosco”.

Il professore Prado è infatti intervenuto facendo eseguire, a propria cura e spese, l’intervento di tinteggiatura totale delle parti in calcestruzzo del monumento ormai “annerito” dal tempo a da vandali che hanno “graffitato” alcune parti dell’opera scultorea.

Sempre Alfredo Prado e la sua Accademia hanno abbellito le aiuole spartitraffico presenti nel parcheggio di piazza Aldo Moro.

Da aiuole circolari in cemento, a vere e proprie opere d’arte.

Il lungomare “Falcone e Borsellino” di San Leone è stato abbellito grazie all’opera di alcuni cittadini che sono voluti intervenire in opere di “protagonismo civico”.

Questa volta, sono state potate le palme di una parte del lungomare. Un intervento che ha ridato nuova “bellezza” a quella parte del litorale agrigentino che costituisce il “biglietto da visita”.

Altro intervento di protagonismo civico ha permesso il restauro della fontana “Maggiotto” da parte del Rotary all’interno di Villa Casesa, nel cuore di Agrigento, che sta vedendo numerosi apprezzamenti da parte dei turisti che in queste sere hanno affollato la villetta.

Un altro scorcio di “Girgenti” ha preso “vita” grazie all’intervento di Vasilj Pace lungo la salita Gubernatis.

Grazie ad un intervento di “protagonismo civico”, l’Oceanomare di Agrigento, ha voluto presentare di concerto con l’amministrazione comunale alcuni eventi per l’estate a cui è stato possibile assistere gratuitamente.

Il Club Service Rotary di Agrigento ha donato l’altalena per disabili nell’area giochi di San Leone. Il titolare di un esercizio commerciale di via Atenea ha presnetato all’Amministrazione Comunale le nuove aiuole, risistemate e abbellite, che ha ottenuto in affidamento all’ingresso del salotto buono di Agrigento.

Nuovi interventi di protagonismo civico hanno avuto ad oggetto l’abbellimento di alcune aiuole al lungomare Falcone e Borsellino di San Leone.

L’associazione “Insieme X Gioco” ha realizzato il parco “Isola dei Giganti” a San Leone dove sono state cui sono state abbattute, purtroppo le sagome dei bambini da qualche vandalo. Così come già l’area giochi di Villa Bonfiglio, altro intervento di “protagonismo civico” “voluto da Cristina D’Alessandro, prematuramente scomparsa poco prima dell’inaugurazione

Scroll Up