Legalità e lotta alla mafia

Uno dei capisaldi dell’azione amministrativa dell’Amministrazione è stato quello di agire promuovendo la legalità in tutti i comportamenti e ispirando i procedimenti e tutte le azioni intraprese ai principi fondamentali della Legalità.

Per questo motivo abbiamo fatto passare ogni atto attraverso bandi, avvisi, manifestazioni d’interesse, in modo da dare sempre a chiunque la possibilità di partecipare alle attività promosse dall’Amministrazione.

Abbiamo voluto anche rendere visibile e pubblica questa attitudine, organizzando e realizzando delle grosse manifestazioni pubbliche nella giornata della Legalità, facendo partecipare soprattutto i Giovani e gli Studenti per educarli a questi principi mettendoli alla base e fondamento dei comportamenti di tutti.

Contemporaneamente abbiamo voluto legare in queste manifestazioni la Legalità alla lotta alla mafia.

A questo proposito si è voluto dare il giusto risalto alla figura del Giudice Rosario Livatino, creando la “Stanza della memoria”, cioè l’ufficio dove il giovane Magistrato lavorava nel Tribunale della nostra città, oggi sede di Uffici comunali.

Un modo per dare la possibilità a tante scolaresche di visitare questo luogo-reliquia e conoscere vita e azioni di un Magistrato trucidato dalla mafia per il suo lavoro di inflessibile lotta al malaffare.

Scroll Up