Gli strumenti urbanistici

Dal sacco edilizio degli anni Sessanta e dalle speculazioni degli anni Ottanta, finalmente la rivoluzione di un Piano regolatore generale che dichiara in modo condiviso con la città “NO CONSUMO DI SUOLO”.

La città ha un numero di immobili superiore alla necessità e si è estesa a raggiera nelle periferie con un’espansione incontrollata e priva di un’identità.

A fronte della rigenerazione di un’identità della città che include i quartieri periferici, l’idea nuova di Agrigento è in perfetta sintonia con le nuove filosofie urbanistiche, che puntano a favorire una visione di sviluppo più sostenibile, per noi e per l’ambiente, puntando al recupero dell’esistente e alla rivitalizzazione di intere aree urbane abbandonate.

Piano Regolatore Generale

Le direttive per la revisione del Piano Regolatore Generale sono tornate in Consiglio Comunale dopo una lunga e proficua concertazione tra ordini professionali, università, sindacati o associazioni e semplici cittadini.

È stato un momento di importante confronto per la costruzione condivisa e dal basso di un disegno di un’idea di città sostenibile che guarda al futuro e che pone al centro il ridotto consumo di suolo e la riqualificazione urbana. Affidati gli studi preliminari che porteranno alla fase progettuale.

Revisione del P.P. del Centro Storico – S. Croce

La revisione del Piano Particolareggiato del Centro Storico e zona Santa Croce – San Michele della città di Agrigento prevista nel Programma Girgenti  permette:

l’aggiornamento del quadro attuale dell’edificato

il recupero delle aree libere a seguito di demolizioni/crolli

l’aggiornamento delle norme tecniche di attuazione all’evoluzione delle norme edilizio/urbanistiche,

il recupero e la fruizione di risorse turistiche insite nel territorio del centro storico, non ultimo la rete di ipogei oggetto di mappatura ed indagine da parte della Protezione Civile

il recupero e la riqualificazione delle zone del Centro Storico denominate Santa  Croce e San  Michele,  ancora  prive di ogni regolamento.   

L’importo del finanziamento richiesto è di € 150.000,00 ed è stata già avviata la procedura di gara per l’affidamento del servizio.

Piano del Parco Territoriale

 Sempre all’interno del programma Girgenti il Piano del Parco Territoriale è finalizzato a:

la definizione  delle  destinazioni  d’uso  delle  aree verdi e  di  Parco che  ne  favoriscano la valorizzazione, 

la  ristrutturazione  ambientale, 

la  tutela  della  morfologia  del  suolo, 

la riqualificazione e l’integrazione della vegetazione,

le attività compatibili con l’uso turistico e del tempo libero del territorio in coerenza con quanto previsto in seno alle Direttive generali al Prg.

L’importo del finanziamento è di € 50.000,00

E’ stata attivata, sulla piattaforma elettronica  Mepa, la procedura di gara per l’affidamento.

Scroll Up